Varese rilancia

3 Maggio 2021
Varese rilancia

a cura della redazione

L’ente camerale prealpino promuove quattro bandi per gli operatori economici del turismo e rende sempre più attuale l’iniziativa dei Tourist Angels, che è un progetto pilota a livello regionale

Il crollo non poteva che esserci, nel 2020. E così, dati alla mano, è stato: 500mila arrivi (-65% rispetto all’anno precedente) e 949mila pernottamenti (-58%). Ma, dopo anni in cui il trend era invece stato molto positivo, la Camera di Commercio di Varese non si arrende. E, anzi, rilancia. Mettendo a disposizione nuove risorse per gli operatori economici del turismo.

Meta ideale

Si tratta di oltre 250mila euro per bandi a sostegno di eventi turistico-sportivi, per il mondo della cultura e per i consorzi del settore”, spiega il presidente Fabio Lunghi, aggiungendo: “Ciò nella convinzione che, come evidenziano tutti i mega trend, i driver che caratterizzeranno la ripresa turistica saranno quelli legati allo sviluppo di modelli dove i valori forti sono quelli delle specificità naturalistico-culturali dei territori. Ambiti in cui la nostra provincia ha ottime carte da giocare, con le sue bellezze ambientali e artistiche, la presenza di ben quattro siti patrimonio dell’Umanità Unesco e un contesto geografico dove l’azzurro dei laghi s’interseca con il verde delle vallate prealpine: una straordinaria palestra all’aria aperta per vivere esperienze green&active ad altissimo profilo”.

Guardiamo avanti”

Appena si potrà tornare a spostarsi, insomma, il Varesotto dovrebbe essere una meta ideale. E vuole farsi trovare più pronto che mai ad accogliere i visitatori. Che hanno già inviato segnali d’interesse, come sottolinea sempre il presidente dell’ente camerale: “Del resto, pur nelle difficoltà, lo abbiamo già visto nella scorsa estate, quando i nostri investimenti sul turismo di prossimità, ma soprattutto le capacità degli operatori, hanno favorito una cospicua crescita delle presenze italiane nella zona dei laghi varesini. Ora dobbiamo guardare ancor in avanti, con la giusta fiducia e, soprattutto, con quel forte impegno che, da sempre, caratterizza la nostra imprenditorialità”.

Poker di bandi

Entrando, quindi, nel dettaglio dei bandi approvati dalla giunta, il primo è quello relativo al sostegno agli eventi di natura turistico-sportiva che costituiscano un fattore d’attrattività, qualificazione e potenziamento dell’offerta. Qui, ci sono a disposizione 60mila euro, con un contributo che potrà toccare anche i 10mila euro per eventi di natura turistico-sportiva e di 5mila per i progetti volti a migliorare l’attrattività del territorio e la scoperta di luoghi a particolare rilievo e interesse, sempre nell’ambito del green&active. “Va sottolineato come, partendo dal 2016 e fino allo scorso anno, Camera di Commercio abbia già messo a disposizione quasi 400mila euro su bandi che hanno sostenuto 104 eventi. Iniziative di carattere turistico-sportivo che hanno visto la presenza di 200mila tra atleti e spettatori, con evidenti ricadute a favore delle strutture ricettive del nostro territorio”.

Passando al secondo bando, quello relativo agli eventi e alle iniziative di natura culturale, anche qui ci sono a disposizione 60mila euro, con un contributo massimo di 12mila euro a fondo perduto o l’equivalente in termini di messa a disposizione di sale e spazi di Camera di Commercio. Nel 2020 si svolse la prima edizione del bando, che attribuì risorse a 14 eventi, generando ricadute di 315mila euro.

Un terzo bando è, poi, quello che vuole sostenere, con 100mila euro, iniziative di promozione della filiera turistica attraverso il coinvolgimento di consorzi/società consortili: questo con la loro attività di promo-commercializzazione dell’offerta locale. Non mancherà un ulteriore impegno di 40mila euro di Camera di Commercio su un bando regionale di prossima attivazione.

Tourist Angels 4.0

Intanto, è entrata in una nuova fase l’iniziativa camerale Varese tourist angels, promossa con Regione Lombardia e l’Ufficio scolastico territoriale, che quest’anno vede gli studenti delle scuole che vi hanno aderito – i licei Manzoni di Varese, l’istituto Gadda Rosselli di Gallarate e il Montale di Tradate – concentrarsi sulla creazione di podcast, pillole video e itinerari digitali. 

In foto: Fabio Lunghi, presidente della Camera di commercio di Varese

Articoli Correlati