New Economy, grazie Hippie

1 Aprile 2019
New Economy, grazie Hippie

Alle radici dei fenomeni economici, sociali e culturali associati all’impetuoso sviluppo delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni

C’è un filo rosso che dai miti della corsa all’oro dell’Ottocento lega la controcultura californiana anni Sessanta ai campus dei giganti hi tech e alle startup che oggi nella Silicon Valley progettano il nostro futuro. “Individuare quel filo oggi è più che mai prezioso, per ricordare che sono i visionari e i sognatori i protagonisti dell’innovazione”: ne sono convinti i promotori del progetto Pirates, nell’ambito del quale martedì 2 aprile dalle 18.30 alla The Zen Agency in via Monteverdi a Legnano, giusto sul confine col Varesotto, andrà in scena lo spettacolo di Roberto Bonzio intitolato Dobbiamo tutto agli Hippie – Alle radici della New Economy, con regia di Alessio Mazzolotti.

Da nonno a nipote

Un tributo dunque a molti nonni di oggi, che erano ragazzi all’epoca del movimento giovanile planetario partito dagli Stati Uniti, e un interessante spunto di riflessione per i loro nipoti, protagonisti a scuola dei Fridays for future e al lavoro di diversi business verdi di oggi.

Articoli Correlati

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter mensile?