Come restare in forma

6 Aprile 2020
Come restare in forma

In attesa di poter riprendere la vita normale, Milena Colzani, specialista in Nutrizione clinica all’ospedale di Saronno, ci offre alcuni consigli per uno stile di vita salutare tra le mura domestiche: soprattutto per gli anziani, sono comunque essenziali un po’ di attività motoria e di esposizione alla luce solare

Di Milena Colzani

In tempi come questi, di isolamento, di smart working e mobilità ridotta tra le mura di casa, evitare di mettere su chili di troppo diventa un imperativo categorico. Inoltre, seguire uno stile di vita alimentare corretto aiuta a facilitare il processo di guarigione.

Attenzione alle porzioni

I suggerimenti sono dunque assumere porzioni “giuste” di ogni portata, ridurre il consumo di bevande zuccherate e di altri prodotti ricchi di calorie, evitare l’abuso di sale e di condimenti con tanti grassi, consumare almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, fonti di minerali e vitamine (particolarmente C e A), utili a rafforzare le difese immunitarie e la protezione delle vie respiratorie.

Moto e sole… in un piccolissimo spazio vitale

Tutto ciò, oltre a ”inventarsi” una regolare sia pur limitata attività motoria, magari rispolverando cyclette, tapis roulant ma anche ginnastica a corpo libero 1 o 2 volte al giorno e, se possibile, esporsi ogni giorno al sole per 15-30 minuti per favorire la sintesi endogena di vitamina D, magari anche soltanto andando sul balcone o, per i più fortunati, in giardino. Suggerimenti, questi, preziosi per tutti e in particolare per i nonni, più esposti a rischio di contagio fuori casa e dunque più rinchiusi tra le mura domestiche.

Preparare pasti salutari, ora si può

Restare a casa e in famiglia può essere un’opportunità per dedicare maggiore attenzione e un po’ più di tempo alla preparazione di cibi più salutari e più gustosi, nel rispetto delle nostre tradizioni mediterranee, magari facendosi aiutare dai bambini nella preparazione del cibo, fornendo così loro il buon esempio per un’alimentazione varia, ricca di frutta, verdura e legumi.

Non cibiamoci di fake news

Ma soprattutto, in questo momento di grande emergenza nazionale, è importante fare molta attenzione alle fake news che circolano sul web e che propongono l’utilizzo di integratori e protocolli nutrizionali finalizzati al miglioramento della risposta immunitaria. Ricordatevi che non esistono diete miracolose contro le infezioni virali contrariamente a quanto proposto da molti blog, link, e simili: la vera priorità è quella di rispettare tutte le norme di isolamento sociale prescritte, aspettando che questa tragedia umanitaria si attenui e si possano riprendere la nostra alimentazione e la nostra vita abituale.

Articoli Correlati