#waterevolution al confine del Varesotto

1 Aprile 2019
#waterevolution al confine del Varesotto

Gruppo Cap vede l’acqua come elemento centrale nello sviluppo sostenibile del territorio

A cura della redazione

Gestisce il servizio idrico integrato della Città Metropolitana di Milano, “sconfinando” nel Varesotto a Castellanza. Come esempio di attività virtuose da parte di una realtà pubblica, a fine marzo Gruppo Cap ha ricevuto alla Camera dei Deputati il premio Amministrazione, cittadini, imprese di italiachedecide. Un risultato arrivato dopo che, per il quinto anno consecutivo, a febbraio si era aggiudicato il premio Top Utility Ricerca & Innovazione per lo sviluppo di progetti all’avanguardia nel settore idrico. Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato, aveva così commentato: “Questo riconoscimento premia la nostra visione, che noi chiamiamo #Waterevolution e vede l’acqua come elemento centrale nello sviluppo sostenibile del territorio”.

Giornata mondiale dell’acqua

In quest’ottica, il mese scorso al Parco Idroscalo alle porte di Milano, la monoutility lombarda ha inaugurato BlueLab, il nuovo spazio aperto agli scolari dai 4 agli 11 anni, dove imparare l’uso consapevole e sostenibile delle risorse attraverso il gioco. Non a caso, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, Russo, che è anche presidente della rete Water Alliance – Acque di Lombardia, ha ricordato: L’acqua del rubinetto, prima di essere una questione di governance in mano a gestori e Comuni, è un bene prezioso per tutti i cittadini”.

In foto: Il Board del Gruppo Cap

Articoli Correlati