Travelling women

2 Marzo 2020
Travelling women

Salvo prevedibili battute d’arresto dovute all’emergenza sanitaria legata al Coronavirus, il fenomeno dei viaggi di sole donne è in costante crescita. Federica Sottrici, ricercatrice della Liuc Business School, analizza i dati e le ultime tendenze emerse alla Bit 2020. Con una sfida per il territorio…

di Federica Sottrici 

Sono sempre più numerose le donne che decidono di preparare la valigia e di vivere la dimensione del viaggio in una declinazione tutta femminile. Spinte dalla voglia di libertà e di scoperta, scelgono di intraprendere un viaggio senza nessuna compagnia maschile, ma con un gruppo di amiche, con la propria mamma o figlia o addirittura in solitaria.

Trend in costante aumento
A livello internazionale, gli ultimi sei anni hanno registrato un aumento del 230% di viaggi di sole donne. Negli Stati Uniti i viaggi al femminile costituiscono il 4% di tutto il giro d’affari del turismo, per una somma di circa 200 milioni di dollari l’anno e anche in Italia il fenomeno è in aumento: le donne che viaggiano da sole sono, secondo i dati Istat, più di 1 milione e mezzo.

L’identikit delle viaggiatrici
Le travelling women sono donne di tutte le età, indipendenti e desiderose di vivere nuove esperienze, purché autentiche. Il superamento di vecchi retaggi culturali, l’aumento del potere d’acquisto al femminile, l’allungarsi della vita attiva e il cambiamento delle situazioni familiari sono soltanto alcuni dei fattori sociali che stanno alimentando questo recente e crescente trend.

Molto più di una semplice vacanza
Una ricerca condotta da The Women’s Travel Group mostra che le viaggiatrici sono informate, consapevoli e con alte aspettative sulla qualità e sugli stimoli intellettuali del soggiorno. Le donne non sono in cerca di una semplice vacanza, ma di una vera e propria esperienza i cui ingredienti sono costituiti da un mix di avventura, natura e cultura. Per questo motivo proposte come corsi di cucina locale, percorsi benessere e i consigli per uno shopping autentico e ricercato sono tra i plus più apprezzati.

Sfatati i luoghi comuni
Ma, come evidenziato anche nel lavori della Bit (Borsa internazionale del turismo) 2020, che si è svolta il mese scorso a Milano, turismo rosa non significa solo relax e spa. Al contrario del comune immaginario, le donne cercano viaggi avventurosi molto più degli uomini. Se fino a qualche anno fa, le mete preferite dalle viaggiatrici erano le più tradizionali capitali europee, ora sono le mete esotiche, il Sud America, l’Asia e l’India.

Senior in viaggio, il comfort innanzitutto

Parlando di viaggi tra amiche si pensa automaticamente a giovani donne, magari ancora non sposate e senza figli, in cerca di divertimento e occasioni di shopping originale e alla moda, ma sono sempre più comuni anche tra gruppi di senior. Libere dagli impegni di lavoro e famiglia e con la voglia di scoprire il mondo, le over 60 hanno il tempo e le risorse per viaggiare, mettendo al primo posto il comfort. Le soluzioni di viaggio preferite da questa tipologia di viaggiatrici sono tour organizzati e crociere.

Nascono gli hotel a misura di donna
L’elemento unificante dei viaggi rosa è sicuramente la sicurezza. La possibilità di avere assistenza h24 è un fattore indispensabile per garantire la tranquillità durante il viaggio. Per accogliere al meglio le viaggiatrici è fondamentale che la ricettività turistica si attrezzi e, in giro per il mondo, sono già nati “hotel a misura di donna”. Alcune strutture ricettive riservano loro un piano completamente dedicato e camere pensate al femminile, provviste di riviste rosa in stanza, set da bagno premium e piastre per capelli, mentre altre consigliano i bar e i ristoranti più adatti al pubblico femminile, mettendo a disposizione una guida pink per scoprire la città, i suoi musei e gli indirizzi per fare shopping.

Varese, non più solo businessmen

Ecco allora una sfida da non perdere: il nostro sistema dell’offerta e dell’accoglienza specializzato in Businessmen oppure coppie e famiglie si apre oggi a un nuovo segmento di mercato, tutto da conquistare.

in foto: Un’immagine della Bit 2020 a Milano

Articoli Correlati