Scherma, l’elsa d’oro a Vago

5 Nov 2018
Scherma, l’elsa d’oro a Vago

Mezzo secolo di presidenza è un record assoluto. Una cosa mai vista nel mondo della scherma. E forse non solo. Così, l’emozione è stata tanta e la sala dei Molini Marzoli di Busto Arsizio gremita a fine ottobre per le celebrazioni dei 50 anni di Cesare Vago al vertice della Pro Patria Scherma, che è la società sportiva più longeva della città, visto che c’è un’ideale continuità lunga 138 anni.

Stoccate in biancoblu

Una storia ripercorsa in punta di penna da un’altra figura-chiave di questa realtà: il maestro Giancarlo Toran, che da 38 anni allena gli atleti locali. L’occasione per questa grande festa di famiglia, qual è la comunità degli schermidori bustocchi, è stata proprio la presentazione del libro Stoccate in biancoblu, che ripropone imprese e immagini delle generazioni di spadaccini che si sono succedute.

La city partnership

Per l’evento a Busto Arsizio è arrivato anche Giorgio Scarso, presidente della Federazione italiana scherma, che ha firmato un accordo di city partnership con il Comune di Busto Arsizio. Non solo. Perché, per il traguardo raggiunto, Scarso ha presentato al novantaduenne Vago l’Elsa d’oro, ossia la massima onorificenza nel campo della scherma. Non è un caso, del resto, che lo storico “numero uno” della Pro Patria Scherma sia chiamato “presidentissimo”.

Foto: Il maestro Giancarlo Toran con il presidente Cesare Vago

 

Articoli Correlati