Deal gustosi

6 Maggio 2019
Deal gustosi

A margine della premiazione, abbiamo intervistato Eugenio De Blasio, amministratore delegato gruppo Green arrow capital, che ci parla dei valori leonardiani su cui l’Italia del business investe ancor oggi

di Chiara Milani

I valori leonardiani del gusto e dell’innovazione sono quelli in cui ci riconosciamo e che ancor oggi contraddistinguono il nostro Paese a livello internazionale. Proprio questo noi italiani dobbiamo fare: nei prodotti di nicchia, tailor made, a valore aggiunto, siamo veramente i numeri uno”. Nel mese dedicato al genio rinascimentale, Eugenio De Blasio, amministratore delegato Gruppo Green arrow capital SGR, spiega così come mai la sua società di gestione del risparmio abbia deciso di finanziare del gruppo piemontese Nutkao Srl: “Ci ha convinto il fatto che ci fosse una concorrenza a un grande gigante delle creme spalmabili, il che già denota uno spirito imprenditoriale di un certo tipo. Abbiamo analizzato il mercato e la crescita della cioccolata con le nocciole è un forte trend: c’è una domanda molto elevata anche da parte dei grandi supermercati, con consumatori attenti soprattutto ai prodotti naturali. Quindi non è soltanto una questione di marchio, ma proprio di gusto”.

Il deal in questione è stato premiato per la categoria Leveraged buyout/operazioni straordinarie (progetti di crescita attraverso acquisizioni, anche insieme a private equity, fornendo il debito necessario per l’operazione di lbo o strutturando l’operazione direttamente con l’imprenditore) tra i vincitori della seconda edizione del Private Debt Award, durante la cerimonia che si è tenuta ad aprile alla GreenHouse di Deloitte a Milano. Il riconoscimento è stato promosso da Aifi (Associazione Italiana del Private Equity, Venture Capital e Private Debt) e Deloitte, con la collaborazione di Economy e de Il Sole 24 ORE.

Una giuria di altissimo livello

I nomi dei premiati sono stati selezionati da una giuria composta da professionisti di altissimo livello appartenenti al mondo istituzionale, imprenditoriale e accademico, che ha deciso nell’ambito delle migliori operazione concluse tra il primo agosto 2017 e il 31 dicembre 2018. La commissione, presieduta da Innocenzo Cipolletta (presidente di Aifi, ), ha visto impegnato anche Federico Visconti, rettore dell’Università Carlo Cattaneo – LIUC di Castellanza, che ha poi premiato De Blasio.

I vincitori

La giuria ha decretato finalisti 11 operazioni chiuse da 8 fondi di private debt, a servizio del debito di pmi italiane. I vincitori sono poi risultati Antares AZ I – Azimut Libera Impresa e Green Arrow e sono stati assegnati anche un premio speciale a Hedge Invest SGR per l’operazione Wiit e una menzione nella categoria sviluppo a October Italia per l’operazione Cmd, Costruzioni Motori Diesel Milano.

In foto: Federico Visconti premia Eugenio De Blasio

Articoli Correlati

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter mensile?