Tre valli in rosa

2 Marzo 2020

L’Unione ciclistica internazionale ha inserito nel calendario ufficiale delle donne elite la tappa varesina: la novità, promossa in occasione dei festeggiamenti per i 100 anni della storica corsa maschile, è stata anticipata dal presidente Oldani in occasione della presentazione della Camera di Commercio alla Bit

di Luigi Cazzola

Un’importante novità è all’orizzonte nel Varesotto per quanto riguarda il ciclismo femminile. Infatti, l’Unione ciclistica internazionale ha inserito nel calendario ufficiale delle donne elite la Tre Valli Varesine Women’s Race, in programma il prossimo 6 ottobre, lo stesso giorno in cui si disputerà la classica Tre Valli Varesine per uomini professionisti. 

Una vetrina internazionale

La notizia ha fatto capolino alla Bit (Borsa internazionale del turismo) di Milano, nel corso della presentazione degli eventi turistico-sportivi da parte della Camera di commercio varesina allo stand di Regione Lombardia. Nell’occasione, l’ente camerale di piazza Monte Grappa, presieduto da Fabio Lunghi, ha invitato a parlare gli organizzatori di tre grandi eventi: i Giochi nazionali estivi Special Olympics 2020 (poi saltati a causa dell’emergenza Coronavirus,), la Coppa del mondo di canottaggio e, appunto, la Tre valli varesine, che nel 2020 taglia il traguardo dei 100 anni. E proprio da quest’ultima manifestazione è giunta la notizia tinta di rosa che ha subito colpito al cuore tutti, compreso l’assessore regionale al Turismo, Lara Magoni, donna e sportiva. Ad anticiparla, il presidente della Società Ciclistica Alfredo Binda, Renzo Oldani.

Pedalando tra storia e futuro

Del resto, il ciclismo femminile oggi è diventato una realtà consolidata. Le cicliste sono preparatissime sia dal punto di vista tecnico e sia da quello agonistico. Difatti, gli appassionati di questo sport si presentano numerosi alle corse delle donne non certo per curiosità, ma perché convinti di assistere ad un grande spettacolo. 

E la provincia di Varese è la culla italiana del ciclismo femminile. Basti pensare che da anni si conclude a Cittiglio una corsa internazionale molto famosa, organizzata dalla Cycling Sport Promotion, il Trofeo Alfredo Binda, al quale partecipano le più forti cicliste del mondo. La ventiduesima edizione di questa gara è in programma per il prossimo 22 marzo. Anche la stessa Società ciclistica Alfredo Binda si è già cimentata nell’organizzazione di corse di ciclismo femminile, avendo organizzato con successo nel 2014 un campionato italiano donne, con partenza  e arrivo a Varese.

Un debutto storico

Quest’anno, la prima edizione della Tre Valli Varesine femminile sarà preceduta dal Giro dell’Emilia femminile che si correrà il 3 ottobre e dal Gran Premio Beghelli femminile che si disputerà il 4 ottobre. La prova individuale in linea donne elite del Campionato del mondo di ciclismo su strada si disputerà invece il 26 settembre in Svizzera a Martigny e quindi gli appassionati di ciclismo varesini potrebbero togliersi la soddisfazione di ammirare a Varese la nuova campionessa del mondo, proprio in occasione dei festeggiamenti per il secolo della storica gara maschile. 

L’idea di abbinare una gara femminile a una classica per professionisti, nello stesso giorno, è una novità per la provincia di Varese che ha trovato il suo imput proprio nel desiderio della Società Ciclistica Alfredo Binda di festeggiare con i fuochi d’artificio la centesima edizione della Tre Valli Varesine, la classica per professionisti che dal 1919 entusiasma gli appassionati di ciclismo. Ecco perché il presidente Oldani e i suoi collaboratori sono già al lavoro per tingere i festeggiamenti anche di rosa.

In foto: La presentazione degli eventi turistico-sportivi da parte della Camera di Commercio di Varese alla Bit di Milano

Articoli Correlati