Private debt: crescono raccolta operazioni e rimborsi

12 Ottobre 2020
Private debt: crescono raccolta operazioni e rimborsi

a cura della redazione

L’incremento degli investimenti denota l’importanza del settore che in questo periodo di emergenza necessita di operatori che diano fiducia alle imprese e iniettino debito buono, finalizzato al consolidamento e alla crescita”. Così Innocenzo Cipolletta, presidente di Aifi (l’associazione italiana del private equity, venture capital e private debt), commenta i dati di mercato del private debt nel primo semestre dell’anno, aggiungendo: “Nei prossimi mesi questo andamento potrebbe portare a un impegno ancora maggiore da parte dei fondi che, attraverso la loro attività, potrebbero ben supportare la crisi momentanea dell’imprenditoria italiana”.

Estero: +51%

Secondo i dati emersi, presentati con Deloitte, sono cresciuti raccolta, operazioni e rimborsi. Sono stati raccolti sul mercato 195 milioni di euro, in crescita del 10% rispetto ai 178 del primo semestre 2019, con una componente estera pari al 51% e l’86% del numero di investimenti dedicato allo sviluppo aziend

in foto: Innocenzo Cipolletta, presidente di Aif

Articoli Correlati