Tesoro liquido

12 Ottobre 2020
Tesoro liquido

Bernd Manfred Gawlick è tra i cinque speaker del film sul cambiamento climatico girato a Villa Panza per l’iniziativa TEDxVarese Countdown. Nell’ambito dell’evento, sabato 10 ottobre sono state messe a terra le prime dieci di 250 piante destinate a essere messe a dimora nella città di Varese.

di Chiara Milani

Scientific Project Manager presso la Commissione Europea – per cui coordina la task force sulla qualità dell’acqua, collaborando con il Programma ambientale delle Nazioni Unite e il World Economic Forum Bernd Manfred Gawlick è tra i cinque speaker del film sul cambiamento climatico girato a Villa Panza per TEDxVarese Countdown, che sarà trasmesso domenica 18 ottobre alle ore 21 sul sito dell’iniziativa. Lo abbiamo raggiunto nel centro di ricerche di Ispra per parlare del Green Deal europeo e non solo.

Considerando che tutti parlano del Green Deal europeo, ma molti non l’hanno mai letto, potrebbe riassumere per noi con parole molto semplici come possiamo trasformare una sfida urgente in un’opportunità unica, trasformando l’economia dell’Unione europea per un futuro sostenibile?

Una domanda interessante che discuto spesso con politici e stakeholder. Allora, qual è il “patto” nel Green Deal europeo o, in altre parole, cosa mi riserva come singolo cittadino? Il Green Deal europeo è il nostro piano per rendere sostenibile l’economia dell’Ue. Sostenibilità significa soprattutto che cerchiamo e implementiamo soluzioni che non si basino sul consumo di risorse naturali per il bene della crescita economica. Tuttavia, implica anche che queste soluzioni debbano essere competitive e finanziariamente sostenibili o, senza mezzi termini, creare posti di lavoro e generare reddito. Sebbene possediamo la maggior parte delle conoscenze e delle competenze per farlo, lottiamo per stimolare l’adozione dell’innovazione a livello locale. Un agricoltore che produce latte in provincia di Varese non crederà ai consigli di uno scienziato o di un dipendente pubblico in un laboratorio nei Paesi Bassi o in una scrivania a Bruxelles, a meno che io non possa dimostrare che le soluzioni non soltanto funzionano per l’ambiente, ma lo aiutano nel business. E qui c’è un problema: quando scienziati o ingegneri parlano di cambiamento, il più delle volte pensano che gli altri debbano prima cambiare. Ora non è così che coinvolgi un contadino e certamente non è così che cambierai il suo comportamento.

Per raggiungere questo ambizioso obiettivo, è necessario ripensare le politiche per l’approvvigionamento energetico pulito. Facile a dirsi, ma difficile da realizzare…

In realtà non sono d’accordo. Per mia esperienza, il settore energetico è presumibilmente il precursore di questo cambiamento, di cui ho parlato. Oltre alla consueta energia solare ed eolica, sono in aumento altre fonti, che riguardano molto di più il settore agricolo. In provincia di Varese si hanno ottimi esempi di conversione in energia di letame o altre forme di biomassa. Gli obiettivi e le ambizioni politiche stabilite sono giusti, realistici e raggiungibili, anche se alcuni potrebbero metterlo in dubbio. La sfida è più nel creare gli strumenti finanziari necessari per prestiti e investimenti, ma anche la libertà necessaria per le amministrazioni locali e regionali all’interno di un più ampio quadro nazionale o meglio europeo. Nella nostra testa siamo in qualche modo abituati alla percezione che per essere “verde” una tecnologia debba essere sovvenzionata o non possa essere competitiva. Ciò tuttavia si applica a tutte le nuove tecnologie al momento dell’introduzione, ma può gradualmente scomparire. Vediamo che quei paesi che sono favorevoli all’innovazione e flessibili con l’applicazione di regole e regolamenti, stanno superando quelli che sono più conservatori e orientati centralmente. In breve, pensa globalmente, ma agisci a livello locale!

Nella nostra provincia abbiamo sette laghi, quindi il tema dell’acqua qui è molto rilevante anche per quanto riguarda lo scioglimento dei ghiacciai …

Il mio consiglio per ogni cittadino è inizia dall’acqua più vicina a te, ovvero quella che consumi. Mentre la maggior parte di noi certamente si lamenterà della bolletta mensile, la stragrande maggioranza non sa veramente il prezzo che paghiamo per un metro cubo di acqua e che un metro cubo è in realtà 1000 litri, cioè molto! Naturalmente, ogni volta che il tuo comune interrompe l’acqua, ad esempio per manutenzione, presti immediatamente attenzione.

In un’estate calda, la maggior parte dei cittadini non presta attenzione all’acqua e alla sua mancanza, fino al momento in cui l’ondata di caldo è terminata e sono iniziate le tempeste devastanti. L’abbiamo appena sperimentato. Ma se l’acqua è così importante per questa provincia – anche dal punto di vista paesaggistico e culturale – cosa ne sai veramente? Dov’è la fonte della tua acqua potabile? Dov’è il tuo impianto di trattamento delle acque reflue? Dove va l’acqua? E quanto è buona effettivamente l’acqua dei laghi vicino a te? Essere consapevoli che non viviamo soltanto di acqua, ma che conviviamo con essa, è un buon inizio per mettere in discussione alcuni comportamenti. Non darlo per scontato e non credere che perché hai laghi avrai sempre acqua in abbondanza. È davvero un tesoro liquido: proteggilo!

Infine, ma non ultimo, vorrebbe ricordarci perché piantare nuovi alberi nelle nostre città, come ha deciso di fare TEDxVarese Countdown, è così importante?

Gli alberi sono i nostri amici naturali. Ci sono innumerevoli “servizi” che forniscono gratuitamente e, soprattutto, hanno un bell’aspetto: offrono ossigeno gratis, rimuovono la polvere e l’inquinamento atmosferico, alleviano le isole di calore nelle città, danno ombra e una casa per le api e altri impollinatori, soltanto per citare alcuni di questi servizi gratuiti.

Piantare un albero in una città è presumibilmente il modo più semplice con cui ognuno di noi può contribuire a rendere la città veramente verde. Anche le iniziative di piantagione di alberi sono meravigliose perché ti impegni davvero con l’albero. Diventa “il tuo albero” e attraverso di esso dimostri che tieni alla “tua città”. Un modo meraviglioso per abbracciare la tua città e prendertene cura! Grazie TEDxVarese per aver guidato questa iniziativa.

in foto: Gawlik durante le riprese del film sul cambiamento climatico girato a Villa Panza

Articoli Correlati