Green train

1 Luglio 2019
Green train

Con 209 milioni di passeggeri, nel 2018 Trenord ha tolto dalle strade 139 milioni di spostamenti in auto, facendo risparmiare 1,5 tonnellate di emissioni di CO2. Tutti i dati nella nuova edizione del Bilancio di Sostenibilità, che illustra come i viaggiatori del servizio ferroviario lombardo siano oggi sempre più digitali

a cura della redazione

Intermodale e sempre online: il passeggero di Trenord è sempre più propenso a usare la tecnologia per gestire il proprio viaggio. Nel 2018 l’App è stata installata su 422mila nuovi dispositivi, in aggiunta agli oltre 1,2 milioni di download precedenti. Disponibile gratuitamente su Apple Store e Google Play, l’applicazione ha registrato 196mila utenti unici ogni mese e oltre 50mila utenti connessi al giorno. A questi contatti si aggiungono quelli sul sito trenord.it – disponibile per desktop e in versione mobile – che nel 2018 ha registrato 7,9 milioni di utenti unici e 58 milioni di pagine visualizzate.

Passeggeri in crescita

Numeri, quelli relativi al digitale, che viaggiano di pari passo alle statistiche sui passeggeri trasportati, che vedono la nostra regione al primo posto tra quelle italiane, con un quarto dei viaggiatori di tutta la nazione. Trenord ne ha portati 209 milioni nel 2018, con una presenza media pari a oltre 802mila nei giorni feriali, con un + 7% rispetto all’anno precedente. Un ritmo di crescita invariato anche nei festivi, quando si raggiungono i 300mila passeggeri.

La sostenibilità è sul binario giusto

È quanto emerge nel Bilancio di Sostenibilità 2018 del servizio ferroviario della Lombardia, redatto secondo le linee guida del GRI – Global Reporting Initiative, che certifica una volta di più la costante crescita dei viaggiatori del trasporto regionale: nel 2018 ogni giorno hanno utilizzato quotidianamente il treno 150mila viaggiatori in più rispetto al 2011, anno di nascita di questa realtà.

Meno traffico, meno emissioni nocive

Cifre significative, dunque, nell’ottica dello sviluppo sostenibile del territorio: lo scorso anno in Lombardia il treno ha infatti consentito di risparmiare l’emissione di 1,5 milioni di tonnellate di CO2., che corrisponde a oltre 13 milioni di euro di costi sociali evitati. Del resto, sono stati risparmiati oltre 139 milioni di viaggi in auto sulle strade, con 380mila spostamenti su gomma in meno ogni giorno sulle strade lombarde, evitando l’emissione di 4.200 tonnellate di anidride carbonica.

La fogliolina verde nel negozio digitale

Per evidenziare il valore sostenibile del treno, Trenord ha dato vita al progetto Green Train, la “fogliolina verde” che nel negozio digitale mostra al cliente quanto vale il suo viaggio in termini di emissioni rispetto all’auto. Per esempio, l’iniziativa permette di scoprire che scegliendo il treno anziché l’auto per un viaggio da Milano Cadorna a Como Nord Lago si evita l’emissione di 2,3 kg di CO2.

Gite fuori porta su rotaia

Il record assoluto, con oltre 803mila passeggeri giornalieri, si registra il venerdì, quando agli spostamenti massivi per studio e lavoro si aggiungono gite fuori porta del fine settimana o il rientro a casa di studenti e professionisti “fuori sede”. Il sabato i passaggi sui treni lombardi sfiorano i 379mila e la domenica i 300mila. Non resta che stare a vedere che cosa succederà quest’estate, durante le vacanze.

Articoli Correlati

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter mensile?