ColLego

4 Giu 2018
ColLego

Questa primavera è in iniziata una singolare collaborazione tra il Comune di Porto Ceresio e il gruppo Fotografia costruttiva, che in un anno e mezzo raduna già oltre tremila persone provenienti da tutta Italia e non solo. “Laghi e Prealpi offrono scenari adatti”, spiega il fondatore, Alessio Varisco

di Chiara Milani

Il più giovane si chiama Edoardo, ha 5 anni ed è di Rovellasca, nel Comasco. La più matura è Tiziana, di anni ne ha 65 e viene da Legnano, nell’Alto Milanese. Stiamo parlando di una comunità che in totale, in appena un anno e mezzo, sono ha già coinvolto oltre tremila persone. In comune, hanno tutti una forte passione. Anzi, due: la passione per la fotografia e le Minifigures® della LEGO®.

A “radunarli” è stato Alessio Varisco, classe 1981, originario di Legnano e da qualche anno residente a Varese. Da qui, a gennaio 2017, ha lanciato il gruppo Facebook Fotografia costruttiva. Prima in Italia a condividere foto ed esporre mostre fotografiche con le cosiddette minifigure, questa realtà vanta oggi tenti attivi da ogni regione e ha iscritti da oltre una decina di stati nel mondo. Il sito internet, aperto a gennaio 2018, ha già superato le quattromila visite ed è seguito in 26 nazioni. E da quest’anno il gruppo sta organizzando anche escursioni fotografiche che al momento vedono sullo sfondo soprattutto laghi e Prealpi.

“La natura offre scenari adatti”, ci spiega Varisco, raccontando come è nata questa sua passione, che a quanto pare è molto “contagiosa”: “Fin da piccolo giocavo con i famosi mattocini colorati che chiamavo “costruzioni”, dai giganti Duplo poi passai ai Lego classici. Col tempo i set aumentavano, smontavo e creavo qualcosa di diverso dalla scatola”. Nel frattempo la fotografia diventa digitale e lui comincia un corso di fotografia grazie al Gruppo fotografico della Famiglia legnanese. Quindi, il trasferimento nella Città Giardino. “Il territorio offre molto da fotografare. Porto sempre con me una fotocamera”, prosegue. Intanto i Lego, usati al posto dei soprammobili, a casa prendono polvere. Così, dopo prove di fotografia still-life fra le mura domestiche, decide di portare in giro con sé questi simpatici omini gialli e di fotografarli in scenari inusuali. Come, appunto, quelli naturali. “Il risultato sono fotografie costruite in modo da dare una vita reale alle minifigures nei luoghi che esploro”, conclude il fondatore del gruppo, che amministra con la collaborazione del fratello Daniele e di Francesco Frangioja, Fabrizio Pedrazza, Debora Pesce, Roberto Ceruti e Daniele Levacovich.

Questa primavera Fotografia costruttiva ha poi cominciato un progetto col Comune di Porto Ceresio, dando vita a una serie di uscite fotografiche nel suggestivo borgo al confine con la Svizzera: a maggio c’è stata la prima gita, che ha visto coinvolto una ventina di persone. Le prossime saranno nelle domeniche 10 Giugno e 1 Luglio. A fine anno, le immagini saranno poi radunate in una mostra fotografica locale. Nel frattempo, questo mese è in programma un’esposizione a Ispra: sabato 16 durante la Notte Bianca e domenica 17 in Sala Serra.

Del resto, agli omini Lego ben si addice la filastrocca che recita “mattone su mattone viene su una grande casa…”. Costruita, in questo caso, in mezzo al verde.

 

 

 

Articoli Correlati