Arti gemelle

4 Ottobre 2021
Arti gemelle

L’archivio fotografico italiano ci ha aperto la sua vasta raccolta per mostrarci una selezione d’immagini che vedono protagonisti attori e attrici

a cura della redazione

Quello tra cinema e fotografia è da sempre un rapporto molto stretto. Non a caso, nei più prestigiosi concorsi cinematografici esiste il premio per la miglior fotografia. Per non parlare di quanto spesso le star siano protagoniste di fotografie, dai paparazzi ai selfie. Così, non potevano mancare splendidi immagini di attori e attrici tra le circa 300mila fotografie raccolte negli anni dall’Archivio Fotografico Italiano. Una realtà basata nel Basso Varesotto, che colleziona scatti di autori provenienti da diversi Paesi, tra stampe, negativi, lastre, dagherrotipi, antiche tecniche e file. Così, in occasione del nostro numero di ottobre 2021, dedicato alla settima arte e dintorni, ci siamo fatti mostrare alcune immagini legate al grande schermo – da uno scatto di Walter Chiari a quello che ritrae Ottavia Piccolo, Edmonda Aldini e Mariangela Melato, senza dimenticare Sofia Loren – che potrete sfogliare nella galleria fotografica sul nostro sito: www.varesemese.it.

Sogno…

Nel frattempo, l’idea dell’Afi resta l’istituzione di un archivio nazionale e internazionale, attivando percorsi di formazione e didattica costanti che favoriscano l’incontro tra generazioni, professionisti e amatori “evoluti”. “Non è ancora definito il luogo che accoglierà il fondo e le attività correlate, anche se la nostra priorità al momento rimane la città di Busto Arsizio, dove da oltre vent’anni è operativa una collaborazione apprezzabile e rilevante”, spiega il presidente, Claudio Argentiero, che tuttavia sottolinea: “Ciò purché i tempi siano accettabili e ci sia una piena condivisione, compresa la volontà di creare una sorta di casa della fotografia, con annesso spazio di studio, rafforzando il concetto autoriale e di ricerca che da anni identificano il Festival Fotografico Europeo, un evento che nel 2022 vedrà la decima edizione”.

e realtà

Intanto, proprio il mese scorso, dopo anni di intenso lavoro, studio, progettazione e formazione, è nato a Castellanza l’Archivio Fotografico Lombardo, con un fondo iniziale di oltre 20mila immagini, che coprono il periodo che va dall’inizio del Novecento all’inizio degli anni Duemila.

Una sede operativa e attrezzata, personale qualificato e importanti collaborazioni avviate a livello regionale, consentiranno uno sviluppo costante e qualificato, divenendo nel tempo un punto di riferimento per un ampio territorio aperto a studenti, studiosi, storici e fotografi”, commenta Argentiero, il quale è stato nominato conservatore di questo patrimonio dal Comune, che è proprietario dell’archivio.

In foto: Ottavia Piccolo, Edmonda Aldini e Mariangela Melato: tre grandi attrici in un’insolita veste di fotomodelle (Ph Silvano Bergamaschi, 1970)

 

Articoli Correlati