Quando il ciclismo è donna

5 marzo 2018
Quando il ciclismo è donna

Un festival femminile su due ruote è in programma il 18 marzo. Con partenza da Taino e arrivo a Cittiglio, si disputeranno il sesto Trofeo Da Moreno per juniores e la gara clou rappresentata dal ventesimo Trofeo Alfredo Binda elite, prova di world tour

di Luigi Cazzola

Il ciclismo femminile è cresciuto, in questi ultimi tempi, in modo esponenziale. Lo stile delle cicliste in sella alla bicicletta è oggi tecnicamente perfetto, le gare femminili sono emozionanti e combattute, gli spettatori accorrono numerosi e fanno un tifo infernale per le loro beniamine. Quell’alone di scetticismo misto a curiosità, che aveva caratterizzato le corse delle donne in passato, è completamente sparito. Le gare femminili hanno conquistato un loro posto ben distinto nel panorama del ciclismo internazionale.

Almeno per quanto riguarda il fronte italiano, un grande merito per questa evoluzione del ciclismo femminile va ascritto a Mario Minervino e ai suoi collaboratori della Cycling Sport Promotion. Dieci anni fa, infatti, Minervino ha avuto la forza e il coraggio di trasformare il Trofeo Binda in un’importante gara internazionale, valevole quale prova di Coppa del Mondo donne. A Cittiglio hanno cominciato a venire  tutte le più forti cicliste del mondo e la cittadina, che ha dato i natali ad Alfredo Binda, si è data un’immagine assolutamente internazionale che non ha più abbandonato. Pertanto anche quest’anno, in particolare il 18 marzo, sulle strade tanto care a Binda si assisterà ancora una volta ad un vero e proprio festival del ciclismo femminile, che echeggerà in tutto il mondo. Nella prima mattinata si disputerà il sesto Trofeo Da Moreno – Piccolo Trofeo Alfredo Binda, corsa riservata alle juniores e valida per la Coppa delle Nazioni juniores. Poi, a mezzogiorno, prenderà il via la gara clou della giornata, il ventesimo Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio, che si concluderà nel pomeriggio. Questa classica è riservata alle donne elite ed è valida quale prova di world tour. Per entrambe le gare sono state scelte Taino quale sede di partenza e Cittiglio, come da tradizione, come luogo d’arrivo.

Foto: il podio del 19° Trofeo Binda disputatosi lo scorso anno: da sinistra la seconda classificata Arlenis Sierra, la vincitrice Coryn Rivera e la terza classificata Cecilie Uttrup Ludwig. (Ph Ilaria Benati)                                            

Articoli Correlati