Tempo di semina

1 Marzo 2021
Tempo di semina

Anche se a marzo dovrebbero già spuntare le prime gemme, bisogna non scoraggiarsi e continuare ad arare il campo e a spargervi i semi che vogliamo veder germogliare. A partire dalle idee. Da cambiare, anche riguardo alle discriminazioni di genere, per cogliere poi i frutti nel domani che, anche se oggi sembra lontanissimo, arriverà

Per avere prospettive più rosee, bisogna anche averle più “rosa”. Qui ne siamo convinti. E non da oggi.

Nuove Prospettive per tutti 

Io posso, ovviamente, rispondere da quando questa testata la dirigo. E posso dirvi che le mie parole sono supportate dai fatti: il modo in cui parliamo della questione femminile, le donne a cui abbiamo scelto di dare voce e che abbiamo messo in copertina, oltre a quelle che intervisto nella trasmissione Prospettive, in onda dal lunedì al venerdì alle 20.05 su Rete55. Uno spazio in cui mostriamo diversi punti di vista, proiettando sempre lo sguardo al futuro. Interviste di attualità, in cui ci occupiamo anche della tematica di genere, perché pensare che essa non sia un problema che oggi interessa tutti significa non averlo proprio capito, il problema. 

Alziamo lo sguardo

Per vedere meglio la situazione, alziamo lo sguardo. Se ci concentriamo soltanto sull’oggi così sfidante, infatti, a volte può sembrarci difficile vedere quelle prospettive del domani che invece non soltanto si apriranno, ma si stanno già aprendo. Questo è lo sforzo che abbiamo chiesto di fare a tutti coloro che collaborano con la nostra rivista e questo è il contenuto che troverete sfogliando il numero di marzo.

Essere parte della soluzione

Un’edizione scritta ben sapendo che quello che stiamo vivendo non è purtroppo ancora tempo di raccolto, ma di semina. Crediamo per che ciò che è accaduto nell’ultimo anno, con gli sconvolgimenti che ha comportando e sta ancora comportando, servirà a rendere fertile il terreno. E – stereotipi a parte – le donne in termini di fertilità sono maestre da sempre. Permettere loro di contribuire a un nuovo corso del territorio e del Paese, cogliendo l’occasione per archiviare definitivamente alcune discriminazioni di genere anziché esacerbarle come purtroppo sta avvenendo, è il contributo che ciascuno può dare per dare a tutti nuove prospettive.

Buona lettura!

Articoli Correlati