Siamo tutti Gretini?

7 Ottobre 2019
Siamo tutti Gretini?

Dall’istruzione alla moda, dal paesaggio al turismo: sono tante le tendenze del momento all’insegna della sostenibilità, soprattutto – ma non solo – ambientale. Ecco come il nostro territorio si prepara ad affrontare la nuova stagione

di Chiara L. Milani

#siamotuttigretini. Questo hashtag d’effetto è al centro dell’ultima campagna di sensibilizzazione di Italian Climate Network, movimento italiano per il clima che vede in cima alla lista dei fondatori Federico Antognazza, ingegnere ambientale di Venegono Inferiore. Una provocazione, quella dell’associazione, in cui ha messo la faccia anche Claudio Bisio, che ha postato sui social una foto con la scritta “Gretino”, raccogliendo così spontaneamente l’invito a sostenere le idee della giovane attivista svedese Greta Thunberg, che tanto sta spopolando.

50 sfumature di… verde

Del resto, volendo dedicare il numero di ottobre alle tendenze del momento, abbiamo avuto la riprova che il colore più trendy è proprio il verde. Anche laddove meno ce lo si può aspettare. A decretarlo sono stati i colleghi giornalisti, gli intervistati e i nostri esperti opinionisti, che più volte hanno messo questo tema al centro delle proprie riflessioni.

Malpensa ha uno sviluppo sostenibile?

Di qui la decisione di dedicare anche la nostra inchiesta del mese, che come sempre trovate in primo piano, al tema ambientale, con un approfondimento sull’impatto sull’aeroporto intercontinentale di Milano, che di fatto si trova nel Varesotto. Abbiamo così deciso di spulciare il Bilancio di sostenibilità ambientale di Sea, la società che gestisce lo scalo, per raccontarvi ciò che i numeri dicono, ma di cui pochi parlano.

Non solo Greta

Senza dimenticarci, naturalmente, che – al di là della tematica green – ci sono altri cambiamenti in atto, pure nel nostro territorio, che meritano attenzione: dal mondo dell’impresa a quello dello sport, dall’alimentazione alla fotografia. Fino a delle vere e proprie riscoperte in campo culturale. E con una doverosa riflessione anche dedicata a chi auspica qualche controtendenza.

L’informazione sempreverde

Sono stata vaga? Lo so, l’ho fatto apposta. Perché gli argomenti trattati in questo numero di VareseMese non meritano di essere liquidati in poche righe. Quindi, v’invito a scoprire i nostri articoli uno ad uno. Per leggerli vi serviranno pochi minuti per ciascuno, ma sono il frutto dell’esperienza di anni di veri esperti dei vari settori. Perché ci piace pensare che un’informazione onesta non passi mai di moda.

Articoli Correlati

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter mensile?