L’ateneo nel borgo

8 gennaio 2018
L’ateneo nel borgo

“L’università é luogo aperto, non recintato”. Così il magnifico rettore dell’Università degli Studi dell’Insubria, Alberto Coen Porisini, ha invitato ad una ancora maggiore interazione i cittadini del rione dove ha sede l’ateneo: “Vorremmo collaborare a un campus diffuso per ospitare più studenti, accogliendoli nelle case della zona, e vi ricordo che potete usufruire della convenzione con il Cus, il Centro universitario sportivo”. L’occasione per questo incontro é stata la proclamazione del professore quale socio onorario del Circolobizzozero. Realtà che, alla presenza del sindaco Davide Galimberti, il mese scorso ha festeggiato 140 anni di attività, essendo stata fondata nel 1877 come “Società di Mutuo Soccorso fra gli Operai e gli Agricoltori di Bizzozero“.
Le celebrazioni – presentate da Raffaele Coppola, presidente del quotidiano virtuale rionale Bizzozero.net – si sono tenute in concomitanza con l’annuncio del “Bizzozerese dell’anno“, assegnato a Sergio Benetazzo dai rappresentanti delle diverse realtà del borgo accorpato nel 1927 al Comune di Varese: Circolo, ACLI, Club, Cooperativa e parrocchia. Da segnalare anche il premio di giornalismo “Don Giuseppe Macchi” al giornalista di Rete 55, già direttore de La Prealpina, Giancarlo Angeleri.

Articoli Correlati