Nozze da vip

2 ottobre 2018
Nozze da vip

Ecco come stupire con classe

di Annalisa P. Colombo

L’anello di fidanzamento al dito c’è. Ora non resta che progettare il vostro grande giorno e la vostra futura vita insieme. Siete pronti? Ecco qualche piccolo consiglio.

Matrimonio da favola con un tocco di colore
È inutile negarlo: la location fa la differenza. Soprattutto se vi sposate in questo periodo. Come mai? Semplice, bisogna sceglierne una che abbia la possibilità di stare almeno un po’ all’aperto se il tempo regge, ma preveda anche un “piano b” in caso di pioggia. È vero che il proverbio dice “sposa bagnata, sposa fortunata” ma dopo tutta la fatica fatta per scegliere l’acconciatura adatta allo scollo del vestito e il make-up ideale per far risaltare gli occhi, meglio non ritrovarsi sotto l’acqua nel clou della cerimonia o del rinfresco.

E se pensate che un posto così sia difficile da trovare da queste parti, ricordatevi che per le loro “nozze vip” i varesini d’adozione Filippa Lagerback e Daniele Bossari sono rimasti nella Città Giardino, scegliendo Ville Ponti sia per il “sì” sia per il ricevimento.

Siccome poi i dettagli fanno sempre comunque la differenza, se volete dare un tocco di colore, puntate su fiori e confetti. Gli addobbi floreali, a partire dalla chiesa fino al luogo del banchetto nuziale, dovranno essere legati da un tema: di solito la sfumatura di colore, capace di trasformare la sala di un ristorante in un luogo incantato. Non dimenticate l’angolo dei dolci. Lo sweet table infatti, approdato direttamente dagli Stati Uniti, è diventato un must per tutti i matrimoni. Anche qui, il colore la fa da padrone, perché si sa che anche l’occhio vuole la sua parte. Senza dimenticare però il gusto, perché siamo pur sempre italiani.

Nido d’amore dal fascino antico
Dopo le nozze è tempo di costruire il proprio nido d’amore. E se il detto “due cuori e una capanna” vi va un po’ stretto e cercate qualcosa di più grande, magari con un bel giardino, ricordate che le dimensioni contano. Già, perché quella casa con 5 camere, 3 bagni e uno spazio verde degno dei reali inglesi poi dovrà anche essere tenuta in ordine. Il mio consiglio? Scegliete una soluzione che vi permetterà di avere tutto sotto controllo e, allo stesso tempo, avere tempo libero. Negli ultimi anni stanno tornando di moda i loft, ovvero vecchi garage, capannoni o spazi industriali ristrutturati e trasformati in un appartamento con tutti i confort. Poi, ovviamente, serve un tocco personale. Un esempio? Avete presente quella vecchia credenza di vostra nonna dimenticata in cantina? Ecco, ora con una levigata ed un tocco di vernice può essere l’elemento che renderà unica la vostra sala. Perché la classe va sempre di moda.

 

Articoli Correlati