Storie di successo

novembre 6, 2017
Storie di successo

Il Varesotto che ce la fa

Questo mese vi presentiamo il volto della provincia che sorride, s’impegna, si trasforma. Quello che non dimentica da dove viene, ma ha anche bene in testa dove vuole andare. E, per farlo, non bada a sacrifici, a investimenti, a scelte a volte difficili. Ma che, alla fine, si rivelano vincenti.

Sembra ieri che ha preso in mano la direzione creativa della maison. Invece, sono già passati vent’anni. Festeggiati alla grande in passerella e sulle riviste patinate. Perché rappresentano quasi un terzo della storia di un’azienda di famiglia che, da Sumirago, porta ancor oggi alto il nome del “Made in Italy” nel mondo. Così la nostra “Intervista del mese” è di nuovo dedicata a una signora, questa volta della moda italiana: Angela Missoni.

Su un altro esempio di ricambio generazionale di successo, seppur con dinamiche diverse, s’incentra il nostro “Primo piano”: Bruno, quinta generazione della famiglia Nobili, ci illustra in anteprima la nuova sede della Irca di Gallarate. Dopo due anni di crescita all’insegna del private equity, la “fabbrica del cioccolato” è pronta ad aprire un nuovo stabilimento con un’academy di tutto ciò che fa spettacolo nel mondo dei dolci.

Proprio a Gallarate è dedicato il nostro “Focus” territoriale, con altre due storie d’impegno e passione: quella del palio della Rama di pomm, attraverso quasi sette decenni, e quello del podista Bruno Bonicalzi. Mentre lo sportivo è impegnato come portabandiera della delegazione italiana alla maratona di New York, dalle colonne della nostra rivista annuncia un’importante novità: il suo sogno di entrare nel Guinness dei primati, con sette corse in altrettanti continenti, lo ha fatto diventare “ambasciatore” di una nota ditta giapponese.

Tanto lavoro, dunque, ma anche svago. All’insegna della cultura. Con gli “Eventi in jazz” che, per la prima volta, vedono accomunate in un unico cartellone Busto Arsizio, Gallarate e Castellanza. E con la mostra in arrivo a Varese dall’Eritrea, dove l’équipe dei fratelli Castiglioni ha riportato alla luce la Pompei d’Africa.

Senza dimenticare il piacere della lettura. Come i libri locali, ma anche quelli spirituali consigliato da monsignor Claudio Livetti. Tra le idee a basso costo, ma di grande impatto, che vi suggeriamo mentre si scaldano i motori per la corsa allo shopping natalizio.

E per chi già sogna le vacanze, o anche soltanto un giorno per se stesso, un bel servizio sul turismo zen. Per fuggire lontano. O per scoprire perle del territorio a noi molto vicine. Come Villa Paradeisos nella Città Giardino. Oppure – perché no? – magari per sviluppare un nuovo business. Come suggerisce Massimiliano Serati, professore dell’Università Cattaneo, in una delle nostre nuove rubriche. Tra cui figura anche l’approfondimento dedicato alla terza età, che inauguriamo con l’intervento della diabetologa dell’ospedale di Saronno, Milenza Colzani.

Questo, e molto di più, sul numero di novembre di Varese Mese. Non vi resta che sfogliarlo…

Articoli Correlati